Cucinelli: presentata a Consob e Borsa domanda per Ipo

Brunello Cucinelli ha presentato a Borsa Italiana SpA e Consob la richiesta di ammissione alla quotazione sul Mercato telematico azionario. Lo si apprende da un comunicato dello scorso venerdì della nota società umbra di cachemire che conferma quanto anticipato da fonti vicine al gruppo già agli inizi della passata settimana. Global coordinator dell’operazione sono BofA, Merrill Lynch e Mediobanca, con quest’ultima che agirà anche in qualità di responsabile del collocamento per l’offerta pubblica di sottoscrizione e vendita (Opvs) e sponsor. I consulenti incaricati sono Nctm Studio Legale Associato e Skadden, Arps, Slate, Meagher & Flom per Brunello Cucinelli Spa e Shearman & Sterling Studio Legale per i Global Coordinator, mentre la società di revisione incaricata è Ernst & Young.

Le prospettive. “I grandi maestri dell’umanità mi hanno condotto a sentirmi custode dell’azienda che rappresento e che porta il mio nome”, dice nella nota Brunello Cucinelli. “Il progetto di quotazione spero accompagni i nostri obiettivi di crescita sana, garbata e sostenibile”. “Siamo pronti ad aprire le porte del piccolo borgo di Solomeo ad investitori-soci che vorranno sentirsi in qualche maniera nuovi custodi per i prossimi decenni, nel rispetto dell’essere umano e della sua dignità morale ed economica”, continua lo stilista, e imprenditore, che nel 1978 ha fondato l’omonimo gruppo che ha la sua sede operativa nel borgo medievale di Solomeo, alle porte di Perugia, e oggi è attivo a livello internazionale in più di 50 paesi. Cucinelli aveva già anticipato a metà dicembre lo sbarco sul listino per la primavera di quest’anno.

M.N.