Assolto il presunto omicida del bimbo di Genova

Assolto dalla Corte d’AssiseAntonio Rasero, processato con l’accusa di infanticidio del figlio di 8 mesi della compagna Katerina Mathas, è stato assolto per non aver commesso il fatto. Rasero era stato condannato in primo grado a 26 anni per concorso in omicidio con la madre del piccolo. Alessandro era stato ucciso in un residence di Nervi, dove si trovava con la madre, nella notte tra il 15 e 16 marzo del 2010.

Un anno di carcere – Rasero è stato incarcerato al termine del processo di primo grado, nel gennaio del 2011, ed è stato liberato oggi, a seguito della sentenza emessa dalla Corte d’Assise dopo 5 ore di camera di consiglio .

Si era sempre dichiarato innocente – Il broker genovese, per il quale la Procura generale aveva chiesto l’ergastolo, si era sempre dichiarato innocente, e dopo la sentenza di assoluzione odierna si è detto sollevato per aver visto finalmente la fine dell’incubo che ha vissuto finora. I suoi avvocati si sono dichiarati soddisfatti del risultato ottenuto, soprattutto per la grande pressione mediatica esercitata sul caso, anche se abbastanza sicuri dell’assoluzione del loro assistito perché nelle carte processuali esistevano molti elementi che ne testimoniavano l’innocenza, anche se si aspettano che la Procura generale faccia ricorso in Cassazione.

Marta Lock