Blue Ivy, da adesso in poi un marchio grazie a Beyoncè e Jay-Z

Blue Ivy, marchio– Una fama da fare invidia ancor prima di essere nata, regali da un milione e mezzo di dollari, genitori ricchi e meravigliosi: la piccola Blue Ivy sembra non poter desiderare di meglio da questa vita… La fortuna della bimba potrebbe non finire qui, in quanto il suo potrebbe essere un nome “unico” al mondo: secondo il Washington Post, i genitori, Beyoncè e Jay-Z, si sarebbero rivolti allo United States Patent and Trademark Office (‘Ufficio statunitense dei brevetti e dei marchi di fabbrica’) per registrare ufficialmente il nome della figlia ed ottenere il diritto d’autore, avendone così l’esclusiva. La richiesta, che a noi potrebbe sembrare alquanto bizzarra, sarà probabilmente accolta, in quanto la legge americana contempla il diritto dei genitori di depositare il nome dei figli minori.

Un nome allettante– La scelta della coppia per qualcuno potrebbe essere un modo per impedire “ai comuni mortali” di dare ai propri figli un nome tanto importante e famoso. In realtà i due cantanti hanno preso questa decisione per evitare che qualcuno possa, in futuro, lucrare sul nome della loro Blue Ivy, essendo già stato fatto qualche tentativo in precedenza: solo quattro giorni dopo la nascita della piccola, il fashion designer Joseph Mbeh, infatti, aveva provato a registrare il marchio “Blue Ivy Carter NYC” per sponsorizzare una linea di vestiti per bambini; l’altra richiesta era stata quella di battezzare la nuova linea di profumi come “Blue Ivy Carter Glory IV”. L’organo competente, in quel caso, rifiutò le due proposte, spiegando: “Entrambe le proposte sono state rifiutate perchè trattandosi di un neonato molto famoso, i consumatori potrebbero avere l’impressione che i prodotti a suo nome siano stati approvati dai genitori del minore”. Come si dice, un nome una garanzia… di far soldi!
Rosaria Cucinella