Maltempo: Emilia Romagna in ginocchio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:48

Cumuli di neve altissimiL’Emilia Romagna è una delle regioni più flagellate dall’ondata di gelo e neve, non solo delle ultime ore, ma anche nello scorso week end, quando molte abitazioni dell’entroterra erano rimaste isolate con gli ingressi sepolti da un metro di neve. Addirittura in alcuni comuni delle provincie più colpite, Forlì, Cesena e Ravenna, il manto nevoso ha raggiunto i due metri e le previsioni per le prossime ore paventano la caduta di almeno un altro metro.

Evacuate 159 persone – Nell’entroterra riminese, nell’alta Val Marecchia, sono 159 le persone evacuate, mentre nella frazione di Torriana manca l’energia elettrica e in quella di Poggio Peggio l’acqua. Alcuni edifici sono sottoposti ad accertamenti sulle condizioni di stabilità, e sono ancora tante le frazioni completamente isolate dove gli uomini della protezione civile stanno tentando di raggiungere i numerosi anziani rimasti bloccati, per portare loro cibo, acqua e medicinali.

15 milioni di euro di danni – I danni maggiori di questa ondata di maltempo sono quelli causati al settore agricolo e zootecnico nel quale si registrano, a oggi, danni pari a 15 milioni di euro secondo la Coldiretti. Sotto il peso della neve sono crollati, fienili, capannoni, stalle e serre, provocando la morte di molti animali, soprattutto mucche, pecore e polli. Ma la stima è parziale, solo quando l’emergenza sarà terminata e si scioglierà l’enorme quantità di neve si potranno valutare anche i danni subiti da vigneti e uliveti.

Marta Lock

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!