Accoltella il compagno al cuore

Probabilmente era ubriaca – La donna, Fiorella Fior 57 anni di Udine, era probabilmente in stato di ubriachezza ieri sera quando ha preso un coltello e lo ha affondato nel petto del compagno, Carlo Feltrin, 47 anni, all’altezza del cuore, uccidendolo sul colpo. All’arrivo dei carabinieri, avvisati con una telefonata anonima al numero d’emergenza, la donna era ancora in stato confusionale.

Continui maltrattamenti – Secondo il racconto confuso della donna, alle spalle del gesto disperato ci sarebbe una storia familiare fatta di continui maltrattamenti subiti durante i 12 anni di relazione, percosse, segni evidenti di tumefazioni sul volto e sul corpo giustificati con mille scuse diverse davanti ai colleghi di lavoro che le chiedevano spiegazioni, poi l’assunzione sistematica di alcoolici, forse per il disagio interiore che provava e la mancanza del coraggio necessario a sporgere denuncia.

 Voleva che tutto finisse – Probabilmente spinta dalla volontà che quel rapporto malato giungesse al termine, ma consapevole della propria incapacità di staccarsene nella maniera più normale, cioè denunciando il compagno alle autorità, e sicuramente offuscata dall’alcool che era diventato ormai da anni l’unico mezzo per sopportare il disagio e superare le angherie alle quali era sottoposta, ha messo fine a modo suo alle sofferenze. Quando i carabinieri sono arrivati in casa la donna non ha opposto resistenza all’arresto.

Marta Lock