Home Spettacolo

Roberto Saviano denuncia su Facebook il boss ospite in prima fila su RaiDue

CONDIVIDI

Saviano si scaglia contro la Rai – Sulla pagina ufficiale Facebook di Roberto Saviano ieri si leggeva un post di denuncia nei confronti della Rai, ed in particolare della seconda rete della televisione pubblica italiana. Cosa ci faceva due anni fa un camorrista ospite di una trasmissione di RaiDue? È questo che si è chiesto lo scrittore di “Gomorra”, raccontando sul social network più importante e frequentato del mondo, “una storia passata inosservata” che “è arrivata in milioni di case nei giorni che si preparano al Capodanno”.

Un camorrista ospite di RaiDue – Nella pagina ufficiale Facebook di Roberto Saviano troviamo scritto: “Il 29 dicembre del 2010 una bambina presentata come Mary Marino – piccola, di dodici anni – viene invitata a chiudere la trasmissione di capodanno ‘Canzoni e Sfide’ condotta da Lorena Bianchetti e trasmessa da Raidue. La presentatrice annuncia l’ospite: la bambina, ovviamente incolpevole, viene invitata a cantare un brano che è un inno a suo padre, Gaetano Marino. ‘Tu sei il padre più bello del mondo che non cambierei’. Naturalmente a stupire non è che una bambina ami suo padre e voglia dedicargli una canzone. Non stupisce nemmeno che la figlia e nipote dell’aristocrazia del narcotraffico italiano, vada in televisione – in Rai – a cantare una canzone per suo padre”.

Il coraggio di Saviano di denunciare – Fin qui, come sottolinea anche Saviano, non c’è nulla di male. Ciò che denuncia lo scrittore/giornalista è quello che avviene subito dopo l’esibizione della bambina. Alla fine dell’esibizione Lorena Bianchetti si avvicina alla bambina e le dice: “È bellissimo questo brano. Ti va di fare una sorpresa a papà? Ti va di dargli un bacio? Dov’è signor papà? C’è Mary che vorrebbe darle un bacino”. Dalla primissima fila spunta così Gaetano Marino, inquadrato dalle telecamere, senza che queste riprendessero le mani di legno, nel gesto di dare una bacio a sua figlia. Saviano obietta a tutto questo e, con il gran coraggio che ha sempre dimostrato, denuncia l’accaduto pubblicamente Mi domando, perché questo omaggio?Perché il Politeama di Catanzaro ha tenuto Gaetano Marino come ospite d’onore in prima fila. Perché la RAI ha messo in scena questa celebrazione? Il mondo degli appalti che riguardano lo spettacolo è da sempre infiltrato. Catering, palchi, concerti, teatri. Maurizio Prestieri, boss del Rione Monterosa e ora collaboratore di giustizia, conosce sin nel dettaglio questi meccanismi. Prima o poi si riuscirà a svelare i legami tra mafie, televisioni, musica e spettacolo”.

Maria Rosa Tamborrino

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram