Calciomercato Cagliari: Cellino medita l’addio. Astori piace all’Anzhi

Calciomercato Cagliari – Nonostante la vittoria del suo Cagliari contro il Palermo, il presidente dei sardi Massimo Cellino ha parlato della possibilità di lasciare il capoluogo sardo. Presentandosi ai microfoni di Sky, Cellino si è prima detto soddisfatto per la bella prestazione della squadra, ma poi ha spostato il discorso sull’annosa questione del nuovo stadio, ragione principale che potrebbe portare il numero uno rossoblu ad abbandonare la presidenza dopo oltre vent’anni. “È stata una bella vittoria, una vittoria del gruppo. Pinilla? È arrivato da 20 giorni, ma sembra con noi da 5 mesi. Sono al Cagliari da 20 anni e sogno di dare alla squadra una nuova casa. Ma, dopo 10 anni di trattative, non si è mosso nulla. Ne prendo atto. Se a giugno non si muoverà niente, vorrà dire che ho fallito. E potrei fare un passo indietro. Il Cagliari è una società in ottima salute, con bilancio positivo. Potrei donarla al Comune. Poi saranno loro a trovarle una casa”.

Astori piace all’Anzhi – In queste ultime ore, inoltre, è circolata un’indiscrezione secondo cui il club russo dell’Anzhi si sarebbe messo sulle tracce del difensore rossoblu Davide Astori.  A tal proposito il presidente Cellino ha tenuto a smentire seccamente qualsiasi ipotesi di cessioni importanti nell’immediato futuro. “Non si muove nessuno. Abbiamo i giocatori contati. E, nonostante guadagnino relativamente poco, nessuno chiede di andare via, anche se ci sono ottime offerte. E questo mi inorgoglisce molto. La serietà di gente come Astori, Nainggolan e Ibarbo, nel calcio di oggi, va elogiata”. Davide Astori è in forza al Cagliari dall’estate del 2008.

 

Marco Valerio