Diretta L’Arena: il ciclone Adriano Celentano su Sanremo fra scoop e segreti con Emma Marrone

In onda su Rai 1. Dopo aver parlato dell’emergenza neve ecco che Massimo Giletti in diretta con la sua Arena per Domenica In cambia argomento e racconta del ciclone Adriano Celentano che si abbatterà sulla Riviera Ligure o meglio su Sanremo da questo martedì 14 febbraio. In studio Pupo ed altri giornalisti diranno la loro mentre in collegamento esterno Emma Marrone potrà intervenire sulle discussioni, ma dovrà anche parlare della sua canzone.

Scoop su Celentano e la polemica di Iacchetti. Lo scoop di Giletti, grazie a un giornalista di Libero.it, è che nel 2006 a l’Università di Foggia voleva conferire una laurea honoris causa ad Adriano Celentano in Lettere e Filosofia, ma questi ha rinunciato. Ridendo e scherzando l’argomento Celentano pare liquidato. Ciò che preoccupa il conduttore è il libro di Pupo e i segreti di Sanremo oltre alla polemica portata avanti da Enzo Iacchetti. Il comico e conduttore di Striscia la Notizia ha avuto da ridire sulla presa in giro ai danni dei 1500 ragazzi sul web che hanno speso soldi che sono arrivati primi, ma che si sono visti passare davanti altri. Secondo Iacchetti Sanremo è proprietà della Major così come le radio. La sua richiesta è di guardare i cantanti presenti al Festival e vedere con che case discografiche si presentano, a sostegno della sua battaglia dice anche che il suo disco ha venduto ben 35 mila copie ottenendo il disco d’oro ma che non è mai passato in una grossa radio.  Mentre tutti concordano sulla buona fede di Morandi e sul suo ottimo lavoro si dividono sulle polemiche. Giletti rigira la domanda ad Emma Marrone che sottolinea l’ottimo rapporto con la sua casa discografica, un rapporto umani e diretto che la porta a lavorare bene e a non aver problemi.

Pupo vs Emma Marrone. Giletti citando il libro di Pupo dice che molti “non sanno che le strade per vincere sono altre” e apre così la diatriba con Valerio Scanu. Pupo ha rilasciato una dichiarazione a Panorama dicendo che fino ad un quarto d’ora dalla fine del Festival la sua canzone era prima e che nell’ultimo quarto d’ora tutti votarono Valerio Scanu e nessuno loro. Bartoletti però, un po’ polemico, chiede come mai il televoto andasse bene per farlo ripescare dopo l’eliminazione e per farlo arrivare secondo mentre non andasse più bene per la mancata vittoria. Un signore del pubblico parlante si scaglia contro Marco Carta, Valerio Scanu e anche contro Emma o meglio contro tutti quei ragazzi provenienti dai talent che poi spariscono dallo scenario musicale e televisivo. Giletti blocca la discussione per l’intervento telefonico di Mazzi, il direttore artistico del Festival, che vuole rispondere a Iacchetti e che lo attacca di aver il dente avvelenato per via della mancata scelta del figlio durante la scorsa edizione. Mazzi dice che le major hanno scelto dopo i ragazzi scelti dal Festival e poi ad una domanda di Klaus Davi ribadisce che penserà ai provvedimenti solo dopo la fine della kermesse.

Alessandra Solmi