Borse: Piazza Affari tonica ed Euro in ripresa dopo l’accordo in Grecia

Piazza Affari in terreno positivo come le altre piazze del Vecchio Continente, che stamane rimbalzano dopo il via libera del Parlamento greco alle misure di rigore necessarie a sbloccare un secondo pacchetto di aiuti targato Ue, Bce e Fmi ed evitare un default che metterebbe in ginocchio la fiducia degli investitori nell’eurozona. Nelle prima ora di contrattazioni il Ftse Mib balza di oltre l’1% dopo aver lasciato sul terreno circa l’1,8% venerdì, dovuto principalmente alle grosse prese di profitto sui bancari a seguito dei forti dubbi sul salvataggio greco sollevatisi nel fine settimana. L’AllShare avanza dell’1,2% e il MidCap dello 0,8%. Protagonisti i titoli finanziari, che lo scorso venerdì erano stati protagonisti assoluti del tonfo delle piazze europee. Ancora acquisti frenetici su FonSai dopo che, nel fine settimana, la stampa ha calcato la mano su un ulteriore rafforzamento di Palladio Finanziaria nel capitale del colosso assicurativo italiano. Notevoli rialzi, di conseguenza, anche per Premafin, +7%, e Unipol, con quest’ultima eccessivamente penalizzata tre giorni fa.

Euro in ripresa. Euro in ripresa contro il dollaro Usa dopo la caduta di venerdì. Sul Forex stamane la divisa unica europea fa registrare un +0,5% sulla valuta statunitense, con oscillazioni tra 1,3200 e 1.3283 dollari, area già toccata la scorsa settimana quando gli investitori davano per ormai certo lo sblocco degli aiuti alla Grecia. La resistenza è vista al massimo dei due mesi toccato la scorsa settimana a 1,3322 dollari.

M.N.