Pagelle Atalanta-Lecce: Schelotto il migliore, Bojinov impalpabile


Pagelle Atalanta-Lecce – Poco spettacolo tra Atalanta e Lecce che pareggiano 0-0. I bergamaschi hanno qualcosa in più da recriminare rispetto agli avversari visti i due pali colpiti in pochi minuti nel primo tempo da Marilungo prima e Peluso poi. Nella ripresa, sono sempre i padroni di casa a fare la partita, ma non pungono come nella prima frazione. Per il Lecce di Cosmi, una gara insolitamente rinunciataria che li porta a non concludere mai verso la porta difesa da Polito, che sostituisce Consigli squalificato e Frezzolini bloccato dall’influenza. Per le due squadre, arriva un punto che muove la classifica. Ma la salvezza è ancora tutta da conquistare.

Pagelle Atalanta – Schelotto 6,5: sicuramente il migliore in campo, tanta corsa e dai suoi piedi partono i pericoli maggiori in un pomeriggio generalmente grigio e con poche idee. Polito 6, Lucchini 6, Raimondi 6, Stendardo 6, Manfredini 6, Brighi 6, Carmona 6, Cazzola 6, Peluso 6, Moralez 6, Gabbiadini 6, Marilungo 5,5, Denis 5: il Tanque, tornato dalla squalifica, non punge come suo solito e va spesso in difficoltà contro i centrali salentini. Non conclude mai verso la porta difesa da Julio Sergio.
Colantuono (all.) 6: ridisegna la sua squadra con un modulo a tre a causa delle tante assenze. Il risultato è discreto e se la fortuna lo avesse assistito, sarebbe andata meglio.

Pagelle Lecce – Cuadrado 6,5: l’unico dei suoi a provarci davvero. Nel primo tempo, deve tenere a bada Peluso, poi nella ripresa ha più campo per andare in profondità. Peccato che predichi nel deserto. Julio Sergio 6, Esposito 6, Di Matteo 6, Miglionico 6, Giacomazzi 6, Blasi 6, Brivio 6, Delvecchio 5,5, Muriel 5,5, Oddo 5, Di Michele 5, Bojinov 4,5: impalpabile in attacco, non riesce a combinare nulla di buono e alla fine si innervosisce. Fa bene Cosmi (5,5) a sostituirlo. Ma forse sarebbe stato più appropriato non schierarlo dall’inizio.

Miro Santoro