Stupro a L’Aquila: fermato un ragazzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:52

Violentata brutalmente – Sarebbe stato fermato un ragazzo per il violento stupro avvenuto sabato notte fuori dalla discoteca “Guernica” di Pizzoli, in provincia dell’Aquila, che aveva lasciato tutti sconcertati per la brutalità usata nei confronti della 20enne di Tivoli che vive a L’Aquila per motivi di studio. Per medicarle tutte le ferite provocate, che le avevano fatto perdere molto sangue, sono stati usati molti punti di sutura, e ad oggi le sue condizioni sono ancora gravi.

Il fermato negaIl giovane, fermato poco dopo il ritrovamento della ragazza dal titolare del locale e dai buttafuori non lontano dalla discoteca, aveva gli indumenti sporchi di sangue. Il ragazzo, un militare in servizio all’Aquila, era stato visto ieri sera all’interno della discoteca insieme ad altri commilitoni anche mentre parlava con la 20enne stuprata.

Centro Antiviolenza per le donne – Il comitato in difesa delle donne abusate, attivo nella città, ha annunciato di volersi costituire parte civile nel processo contro i responsabili dell’accaduto, sperando di ottenere una condanna esemplare per chi è stato capace di usare tanta violenza sul corpo di una ragazza indifesa, che non dimenticherà mai più, in tutto l’arco della sua vita, la brutalità e la violenza di cui è stata vittima, interrompendo la leggerezza e la spensieratezza che nessun orco può permettersi di togliere a chi si sta affacciando alla vita, solo per soddisfare un brutale istinto animale.

Marta Lock

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!