Sanremo rilancia con Ruggero de Ceglie e Gianluca: Gianni namo a farce un fiodena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:10

I soliti idioti a Sanremo: Morandi e la sua squadra proprio non ci stanno a mettere la sordina a questo Festival, così stasera, nonostante le distanze che i vertici Rai hanno preso in seguito ad un esordio giudicato eccessivamente “sopra le righe” causa monologo di Celentano e ben 5 parolacce disseminate in ordine sparso durante la diretta, qualcuno si sarebbe presentato, forse, con le orecchie basse sgranando il rosario tra una performance e l’altra invece Morandi rilancia. E lo fa alla grande chiamando alla sua corte I Soliti Idioti che si calano nei panni di Ruggero e Gianluca De Ceglie in un remake del tentato suicidio che ci propinò Baudo qualche anno addietro, proprio all’Ariston, quando un uomo minacciò, in diretta, di lanciarsi dalla balaustra.

Immancabile Fiodena con Gianni: chi meglio del surreale king del trash ovvero Ruggero De Ceglie aka Francesco Mandelli poteva sfidare coloro che, in quel di via Mazzini, si sono sentiti turbati al punto da dissociarsi da questo Sanremo? Nessuno meglio del greve De Ceglie poteva spezzare il terrore imposto da un curioso perbenismo imperante che rischiava di inghiottire questa edizione del Festival. Grande forza e coerenza sono state dimostrate da Morandi, Papaleo and company, risultano piacevolmente sciolte, rispetto all’anno precedente, anche le splendide Rodriguez e Canalis prestate al ruolo di “riserva” della bella Ivanka che, finalmente, guadagna il palco. Immancabile, al termine dello sketch, un catartico e quanto mai liberatorio “daaaaai cazzoooooo” gridato dal De Ceglie che propone un “fiodena” a Morandi. Cos’è il fiodena? Siamo certi che molti di coloro che ci leggono sanno di cosa parliamo.

Valeria Panzeri

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!