Serie A, Parma-Juventus 0-0: palo di Chiellini, bianconeri bloccati

Parma-Juventus 0-0 – La Juventus si ferma al palo. Finisce in parità, 0-0, il recupero della 21^ giornata di campionato fra il Parma e i bianconeri. Buffon e compagni giocano una discreta gara, centrano un legno con Chiellini dopo appena 4′ ma hanno il torto di sprecare troppe occasioni, specie nella prima frazione e negli ultimissimi minuti dell’incontro. L’amarezza di Conte, però, non riguarda tanto la sterilità offensiva dei suoi (al secondo 0-0 consecutivo in campionato dopo quello contro il Siena), quanto le decisioni dell’arbitro Mazzoleni: due i rigori negati ai bianconeri, di cui uno all’ultimo respiro su Pirlo. Anche in casa emiliana si recrimina per l’intervento di Barzagli su Giovinco, anche se Donadoni può ritenersi soddisfatto per il quinto risultato utile consecutivo sulla panchina ducale; meno felici i bianconeri, cui non riesce il controsorpasso sul Milan: i rossoneri restano in vetta alla classifica, seppur con una partita in più.

Palo di Chiellini – Conte sceglie il 3-5-2, con Estigarribia largo a sinistra e la coppia Matri-Vucinic in avanti. Sorpresa nel Parma: al posto di Galloppa c’è Biabiany, schierato tornante di destra. I bianconeri hanno un buon impatto con il match e dopo 4′ vanno vicinissimi al gol: punizione di Pirlo, testa di Chiellini e palla che centra il palo alla destra di Pavarini. La squadra di Conte tiene in mano il pallino del gioco: Pirlo calcia una punizione dal limite, la palla esce di un’inezia. Vucinic, inizialmente un po’ svagato, viene fuori alla distanza: prima ci prova da 20 metri, sparando alto; poi tenta il colpo da fuori, trovando Pavarini pronto alla parata. Nel finale di tempo, altra bella giocata del montenegrino: Matri si allunga il pallone e spreca la grande occasione.

Finale acceso – Dopo un primo tempo passato in trincea, il Parma esce dagli spogliatoi con un piglio diverso: Morrone serve Giovinco, diagonale mancino deviato da Buffon. Dopo una conclusione alta di Estigarribia, ancora Giovinco protagonista: superato anche Buffon, ma Barzagli salva tutto. Dalla parte opposta Vucinic ci prova in diagonale, mancando di poco il bersaglio. Giovinco non si arrende: calcio franco da posizione defilata, Buffon ci mette i pugni. Il finale di gara è arroventato, con la Juve che non si accontenta del pari e pigia sull’acceleratore. Pirlo ci prova da fuori, Pavarini si allunga e devia in angolo. Su corner dell’ex Milan, Vucinic stacca di testa indisturbato ma manca incredibilmente la porta. Sempre Pirlo protagonista a 6′ dalla fine: gran palla in verticale, Giaccherini si presenta davanti a Pavarini ma calcia sul portiere in uscita. Poi, all’ultimo istante, Santacroce aggancia Pirlo a due passi dalla porta: Mazzoleni lascia proseguire, Conte mastica amaro.

Pier Francesco Caracciolo