Scoperta e denunciata falsa cieca a Torino

Incassati 235mila euro – La donna di 66 anni, originaria di Palermo ma residente da 40 anni a Pinerolo, in provincia di Torino, in otto anni ha riscosso 235mila euro tra assegni di invalidità e indennità di accompagnamento dichiarandosi completamente cieca. Era riuscita a far credere ai medici di essere non vedente, ottenendo perciò, grazie alle loro certificazioni, i sostegni economici dell’Inps.

Andava a fare shopping – Gli uomini della Guardia di Finanza l’hanno fotografata e filmata mentre andava a fare shopping e si fermava a guardare le vetrine, scegliere la merce da acquistare, salire e scendere agevolmente le scale e trascinare un trolley per la spesa, passeggiare con un’amica alla quale mostrava un orologio da polso, salire e scendere senza alcuna difficoltà dall’auto del marito, lavare il balcone di casa e addirittura firmare un verbale per un controllo di uno scontrino fiscale.

Denunciata per truffa aggravata – Dopo aver raccolto molto materiale a testimonianza dell’inesistenza dell’invalidità, le fiamme gialle l’hanno denunciata alla Procura della Repubblica di Pinerolo per truffa aggravata e continuata ai danni dell’Inps, e per garantire la restituzione delle cifre indebitamente sottratte all’Erario è stato disposto il sequestro di sei immobili di cui è proprietaria e dell’intera somma disponibile sul suo conto corrente.

Marta Lock