Serie A, Udinese – Cagliari 0-0: senza Di Natale non c’è festa, Cagliari spento

Serie A, Udinese – Cagliari – Senza Antonio Di Natale l’Udinese non riesce ad incidere e dopo il mezzo passo falso in Europa col PAOK Salonicco, la squadra di Udine non riesce a riprendersi e stendere il Cagliari di un ispirato Mauricio Pinilla. Sotto la neve del Friuli si consuma lo 0 a 0 senza troppe emozioni e numerosissimi errori sotto porta da entrambe le parti. L’Udinese recupera comunque il terzo posto, approfittando della debacle della Lazio.

Bianconeri carichi d’intensità – Nel primo tempo l’Udinese le prova tutte e arriva sotto porta con numerosi suoi giocatori: la spinta di Armero e Basta manda in avanti Floro Flores e Torje, abbastanza ad intermittenza in questo primo tempo. La prima occasione è di Basta, che dopo aver superato un paio di avversari sulla destra crossa per Armero, dall’altro lato, ma il centrocampista colpisce con un piattone sinistro che non indovina lo specchio della porta. La seconda e ultima della prima frazione è di Torje che serve un perfetto assist a Gelson Fernandes: il centrocampista ex Chievo sciaccia malamente con la testa e la palla va fuori dal primo palo difeso da Agazzi. Per il Cagliari si registra un tentativo di Pinilla che al volo di destro prova a sorprendere Handanovic, mandando però la palla nel sette, dove il portiere deve intervenire.

Torna in campo Barreto – Nel secondo tempo l’Udinese fa il possibile per schiacciare il Cagliari: Ballardini si difende con Ibarbo al posto di Ekdal, ma la situazione non cambia. Al 17′ Benatia prova a riscattare le recenti prestazioni negative e colpisce di testa da calcio d’angolo: sulla linea interviene Agostini. Ci prova ancora Floro Flores, visto poco nella sfida serale, ma il suo colpo di testa sfiora il palo senza troppe preoccupazioni per Agazzi. Nel finale entra Barreto, che torna da un lungo stop e può dare maggior possibilità di cambi al tecnico Guidolin: l’attaccante ha la possibilità anche di impegnare Agazzi con un tiro cross nel finale, ma il portiere non si fa sorprendere.

Mario Petillo