I Ministri pubblicano i loro redditi online. Passera il più ricco

Redditi online – Come annunciato dal premier Monti a Piazza Affari, oggi sono stati pubblicati online i redditi dei titolari dei dicasteri a disposizione di tutti. Questo è solo il primo passo per una maggiore trasparenza, ha ribadito lo stesso Monti.
Mancano ancora all’appello i Ministri Fornero, Severino, Ornaghi e lo stesso Monti.
Il sito del governo ha registrato un boom di visite che sta creando non pochi problemi per la visualizzazione dei documenti.
Tra tutti i Ministri spicca il Ministro dello Sviluppo Economico Passera, che nel 2011 ha percepito un reddito complessivo di circa 3,5 milioni di euro. Da ministro, il compenso scenderà a 220mila euro circa e nel patrimonio dichiarato figurano depositi per 8,8 milioni derivanti dalla vendita delle azioni Intesa, azioni, obbligazioni, una casa a Parigi e una Mercedes.

Gli altri Ministri – Il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri ha dichiarato come reddito circa 183. 084,35 euro, due appartamenti a Milano, uno a Roma. Sempre a Milano due box e un magazzino in comproprietà, e poi terreni agricoli e relativi fabbricati in condivisione a Palazzolo Acreide.
Il reddito del ministro del turismo e dello sport Piero Gnudi, ammontava nel 2011 a circa 1,7 milioni di imponibile, con imposte per oltre 700mila euro.
Il ministro ai Rapporti con il Parlamento Piero Giarda denuncia 262.288 euro nel 2010, esclusi i redditi di pensione. Giarda guadagna 31.145 Euro da lavoro autonomo, 4.224 dal possesso di alcuni fabbricati, mentre i compensi per gli incarichi in due consigli di amministrazione e un collegio dei revisori ammontano a 226.919 Euro.
Il ministro per le Politiche Agricole Mario Catania secondo la dichiarazione dei redditi del 2011 ha un patrimonio che ammontava a 213.700 euro, interamente ascrivibili alla retribuzione da lavoro dipendente presso il ministero. La retribuzione annua lorda del 2011, precedente alla nomina quale ministro, ammontava a 280.600 euro. Per effetto della nomina a ministro la retribuzione annua lorda è scesa a 211.047,46 Euro.
Terzi San’Agata, Ministro degli Esteri invece ha dichiarato un compenso annuo di 203.653,44 euro. Vi si aggiunge l’indennità, non reddituale, di servizio all’estero, quale Ambasciatore d’Italia a Washington, pari a 214.939,41 euro.
Il ministro dell’istruzione Francesco Profumo dichiara 199.778,00 euro. Come altri incarichi registra quello di  professore universitario di ruolo Politecnico di Torino, in aspettativa senza assegni. Il ministro della Difesa Giampaolo di Paola dichiara un reddito di 199.778,25 euro, a decorrere dal  16.11.2011. Per il 2011 ha percepito 25.179,17 lordi.
Filippo Patroni Griffi, Ministro della Pubblica Amministrazione, ha guadagnato 504.367 Euro lordi e ha pagato un’imposta lorda di 209.657 Euro.

Matteo Oliviero