Iran: stop al petrolio a Londra e Parigi

Stop al petrolio – L’Iran ha indetto una rappresaglia all’Europa. Il portavoce del ministro dell’energia di Teheran, Alireza Nikzad ha annunciato che verrà sospesa la vendita di petrolio da parte dell’Iran alle compagnie inglesi e francesi.

 Nuovi clienti – Nel pubblicato sul sito internet del ministero il ministro iraniano afferma che l’Iran “venderà il petrolio a nuovi clienti”. Secondo alcune indiscrezioni, Cina, Russia e Turchia sarebbero fra i Paesi a cui Nikzad fa riferimento. Tale manovra è la risposta alle sanzioni e alla decisione dell’Unione europea di sospendere le importazioni di greggio dall’Iran. Tale pressione nei confronti del Paese è stata la manovra adottata da Bruxelles per fermare il programma nucleare di Ahmadinejad.

Arabia Saudita –  L’embargo petrolifero è stata una misura di grandi dimensioni, basta pensare che le importazioni di petrolio dall’Iran all’Europa ammontano a 700 mila barili al giorno. L’Arabia Saudita si è già detta disposta a mettere sul mercato un quantità equivalente di greggio andando così a sostituire l’Iran.

Michela Santini