Costa Concordia: trovati altri quattro corpi

Costa Concordia, trovati altri quattro corpi. Le ricerche dei dispersi del naufragio della Costa Concordia sono riprese in mattinata. Nelle ultime ore, i Vigili del fuoco avrebbero trovato altri quattro corpi all’interno del relitto. All’appello ne mancavano ancora quindici. I corpi sarebbero stati individuati nella parte sommersa della nave, naufragata davanti alle coste dell’isola del Giglio il 13 gennaio scorso. Non sono ancora chiari i tempi di recupero, a causa delle forti difficoltà d’intervento. Il gigante della Costa Crociere è infatti in una situazione piuttosto delicata.

Tutti intorno alla nave. Tra le operazioni di pompaggio del carburante dai nove serbatoi (sei sono già stati svuotati) e la spaccatura apertasi in uno dei due scogli che reggono da soli le 114.000 tonnellate di peso della Costa Concordia, tra i soccorritori vige l’obbligo, oltre che  di  muoversi con estrema cautela, anche quello di coordinarsi con gli altri tipi d’intervento sulla nave. Le variabili condizioni del mare complicano ulteriormente il lavoro di Vigili del fuoco e Protezione civile.

A.S.