Pagelle Napoli-Chelsea: Lavezzi immenso, Cannavaro distratto

Pagelle Napoli-Chelsea – Una serata da ricordare. E’ non è la prima, in questa campagna europea da sogno. Il Napoli si impone 3-1 sul Chelsea nell’andata degli ottavi di finale di Champions League e fa impazzire di gioia un’intera città: merito dei gol di Lavezzi (doppietta) e Cavani, bravi a ribaltare l’iniziale vantaggio inglese firmato Mata. A Stamford Bridge, il prossimo 14 marzo, bisognerà comunque stare con gli occhi bene aperti: “La qualificazione è sempre a rischio – avverte Mazzarri, ieri assente per squalifica e sostituito da Frustalupi –, quella di Londra sarà una partita difficile. Peccato non aver segnato il quarto gol con Maggio, saremmo stati più tranquilli. Questa sera abbiamo dimostrato di essere cresciuti dal punto di vista della professionalità e della sicurezza. Questa è una squadra che non molla mai, ha mille risorse e anche oggi ha fatto una grande partita“.

NapoliLavezzi 8: Quando è in giornata di grazia non c’è difesa che tenga. Se poi la difesa in questione è quella dell’attuale Chelsea (troppo brutta per essere vera), beh, diventa tutto fin troppo facile. Dribbling, accelerazioni, scatti in profondità: ieri sera abbiamo visto tutto il meglio del repertorio del Pocho, con in più due ciliegine niente male, le sue prime reti in Champions League: bella la prima, a giro dal limite; fin troppo facile la seconda, a porta sguarnita. Nota di merito anche per Cavani, degno compagno di un attacco stellare. Cavani 7,5, Aronica 6,5, Maggio 6,5, Inler 6,5, Gargano 6,5, De Sanctis 6, Campagnaro 6, Zuniga 6, Hamsik 6, Dzemaili s.v., Pandev s.v., Cannavaro 5: Contro il tridente inglese, la difesa partenopea non può concedersi distrazioni. Missione compiuta fino al 27′, quando un rimbalzo malandrino beffa Cannavaro e lo costringe all’errore che porta al gol di Mata. Per sua fortuna il Napoli trova la forza di reagire: forza che non trova lui, che dopo l’errore commette altre ingenuità sparse per la partita. Campagnaro ed Aronica, da buoni scudieri, rimediano (All. Mazzarri 7,5).

ChelseaMata 6,5: In una squadra troppo lenta e compassata, tocca allo spagnolo regalare qualche guizzo. L’ex Valencia prova a combinare qualcosa di buono soprattutto nel primo tempo, cercando collaborazione in Malouda e Drogba, due pezzi grossi della vecchia guardia. Quando Cannavaro gli regala la palla del vantaggio, poi, non si fa pregare, e appoggia con un tocco facile facile alle spalle di De Sanctis. Cech 6,5, Cole 6, Drogba 6, Malouda 5,5, Sturridge 5,5, Ivanovic 5, David Luiz 5, Ramires 5, Meireles 5, Bosingwa s.v., Essien s.v., Lampard s.v., Cahill 4,5: Il simbolo di una difesa da horror. Senza l’infortunato Terry dovrebbero essere lui e David Luiz a proteggere il buon Cech: risultato pessimo. I due centrali si fanno trovare spesso fuori posizione, e quando la posizione sarebbe qualla giusta palesano clamorosi limiti tecnici. Se non troverà le giuste contromisure, Villas Boas soffrirà tremendamente la velocità degli attaccanti partenopei anche a Stamford Bridge (All. Villas Boas 5).

Pier Francesco Caracciolo