Borse: Piazze europee attese in lieve calo. Focus sulle banche

I mercati azionari del Vecchio Continente sono attesi in leggero calo in avvio di seduta, in linea con la correzione delle ultime due giornate. Il focus oggi è sul settore bancario dopo le forti perdite pubblicate stamani da Dexia e Credit Agricole, l’aumento di capitale annunciato da Commerzbank e i significativi realizzi di ieri sull’intero comparto.

Le perdite delle big e le stime. Credit Agricole ha comunicato di aver riportato una perdita netta trimestrale superiore alle attese per 3,07 miliardi di euro, mentre Commerzbank ha reso pubblico l’aumento del capitale del 10% convertendo strumenti ibridi di capitale e bond subordinati in azioni. Gli spreadbetter finanziari si attendono che il Dax apra tra stabile a in calo di 1 punto, che il Cac-40 scenda fra 3 e 4 punti e che l’indice Ftse-100 inglese apra in ribasso tra 2 e 6 punti.

La giornata di ieri. Ieri a Wall Street il Dow Jones ha chiuso in calo dello 0,21% a 12.938 punti, mentre l’indice paneuropeo Ftseurofirst 300 ha perso lo 0,77% a 1.077 punti. Seduta di correzione a Piazza Affari, che chiude in ribasso in linea con le altre borse europee sui timori sulla capacità della Grecia di implementare le dure misure di austerity concordate con la troika. L’indice Ftse Mib ha chiuso in calo dello 0,92% sotto quota 16.600 punti, mentre l’Allshare ha perso lo 0,71%. I volumi sono stati circa 1,9 miliardi di euro. Forte rally sui bancari, con i principali istituti in perdita di almeno il 3% e Montepaschi ancora in controtendenza, +1,6% dopo aver toccato anche quota +8% durante l’avvio delle negoziazioni.

M.N.