Pirati: Marina italiana in soccorso di un mercantile

Pirati. Marina italiana corre in aiuto di un mercantile. L’attacco dei pirati sulle al mercantile Kota Arif, battente bandiera di Singapore ha generato, su richiesta della Nato,  l’intervento della Marina Militare italiana. La fregata Grecale, che si trova a circa 100 miglia di distanza dal portacontainer attaccato, sta infatti correndo in aiuto di quest’ultimo, che comunque dovrebbe essere dotato di militari armati a bordo. Un’abitudine, quest’ultima, resasi necessaria a causa dei continui attacchi pirateschi che si verificano da qualche anno a quessta parte.  La Kota Arif, quando ha dato l’allarme viaggiava a circa 90 miglia a sud delle coste arabiche dello Stato dell’Oman.

La nave italiana. La Grecale è una Fregata della classe “Venti”:  pesa circa 2700 tonnellate  ed è lunga 123 metri. Può raggiungere i 32 nodi, ed è dotata di vari tipi di armamento, tra cui due sistemi missilistici,  due sistemi antimissile, lanciarazzi, lanciasiluri. Porta con sé anche due elicotteri del tipo AB-212 A/S. Questi ultimi sono classificati come elicotteri “medi”, pesano poco più di  cinque tonnellate a pieno carico. Volano a circa 200 km/h sul livello del mare e hanno un’autonomia di poco più di tre ore. L’armamento degli AB-212 A/S è configurabile a seconda del tipo di operazione che i velivoli sono chiamati ad effettuare

A.S.