Agguato a una coppia a Eboli, muore la moglie

Stavano rincasando – La coppia di coniugi di Eboli stava rincasando in tarda serata, e poco dopo aver parcheggiato l’auto, è stata raggiunta dai killer, probabilmente due. La donna, Maria Ricci, 50 anni, di Napoli ma residente a Eboli, è stata colpita con 12 coltellate che l’hanno fatta stramazzare sull’asfalto, senza vita.

Le urla del marito – L’uomo, Giovanni Caifa, 54 anni, ha iniziato a urlare mentre cercava di difendersi dagli assassini che si stavano accanendo su di lui, riuscendo ad attirare l’attenzione dei vicini di casa che hanno chiamato i carabinieri e lo hanno soccorso. All’arrivo dell’ambulanza è stato immediatamente trasportato in ospedale dove è ancora ricoverato in condizioni gravissime.

Incensurati – I due coniugi sono risultati essere incensurati e gli inquirenti hanno escluso l’ipotesi del delitto legato alla criminalità o di una rapina finita male. Sono molto più orientati a seguire la pista dell’omicidio causato da dissapori e vecchi rancori tra vicini di casa. Ora gli investigatori stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’aggressione e ascoltando alcuni possibili testimoni, oltre che i vicini per scoprire se, nel giro più stretto della coppia, vi sia qualcuno con il quale i due avevano avuto diverbi tali da poter rendere possibile una reazione tanto violenta ed estrema.

Marta Lock