La donna incinta simbolo della tragedia Buenos Aires

La tragedia – Estela è la donna che è diventata l’emblema della tragedia avvenuta da più di 24 ore alla stazione di Once. Il disastro ferroviario ha causato oltre 50 morti e 703 feriti. 11 le persone ancora disperse dopo che Elizabeth, una delle superstiti, ha trovato la sorella Karina Altamirano tra i cadaveri.

Estela – Estela è al nono mese di gravidanza ed è alla disperata ricerca del marito. Non c’è traccia di lui negli ospedali né negli obitori, ma la speranza della donna resta accesa. La sua storia è anche quella di molte famiglie disperate alla ricerca dei propri cari dispersi, nelle liste dei feriti, nei cataloghi dei decessi, sperando che siano ancora vivi.

Le ricerche – Senza sosta anche la ricerca di Karina e Tita che cercano la cugina ercano Ana Zelaya, che ieri, come faceva tutti i gironi, aveva preso il treno da Moreno. A casa ha lasciato il marito con le due bimbe piccole. “Questa mancanza di informazioni aggiunge disperazione alla disperazione”, grida Maria, in cerca del figlio Luca Manghini, con la voce rotta dal pianto. “Mi dicono che forse è in una clinica privata. Ma qualcuno si può mettere in comunicazione con me? Qualcuno mi può aiutare?”

Michela Santini