Serie A, Catania-Novara 3-1: i rossoblù asfaltano i piemontesi. “Eurogol” di Marchese

Serie A, Catania-Novara 3-1 – “Massimino” inespugnabile. Il Catania non perde davanti al proprio pubblico da oltre due mesi e ieri è arrivato l’ennesimo risultato positivo contro il Novara, battuto 3-1 grazie alle reti di Bergessio, Gomez e Marchese. Una vittoria convincente dei siciliani che hanno dominato il match fin dall’inizio concedendo pochissimo agli ospiti. I piemontesi, allenati da Mondonico, vanno ko dopo tre risultati utili consecutivi ed adesso si ritrovano al penultimo posto con soli 17 punti. La salvezza, si fa sempre più difficile.

Partenza sprint dei padroni di casa – I siciliani partono subito forte e dopo appena due minuti Bergessio si rende pericoloso con una conclusione da distanza ravvicinata. Il Novara fatica e il primo pericolo arriva da un colpo di testa di Mascara su cross di Dellafiore che però non inquadra lo specchio. Alla mezzora arriva il meritato vantaggio. Lodi apre sulla sinistra per Barrientos, cross rasoterra a centro area dove c’è Bergessio che appoggia facilmente in rete: 1-0. Passano 3′ e Almiron sfiora il raddoppio su punizione. Il Novara prova a reagire e si spinge in avanti alla ricerca del pareggio, ma la difesa di casa è ben messa in campo e concede pochissimi spazi. Al 45′ velo in area di Caracciolo con Rigoni che riesce solo a sfiorare davanti a Carrizo.

Supremazia rossoblù – Al rientro dagli spogliatoi la strada si fa in discesa per i siciliani. Dopo appena 3′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Marchese trova il raddoppio con un sinistro al volo di rara bellezza che si spegne in fondo alla rete. Mondonico corre ai ripari e getta nella mischia Morganella e Mazzarani per Radovanovic e Mascara. Proprio Mazzarani centra in pieno il palo dopo appena un minuto dal suo ingresso in campo. Ma è un fuoco di paglia. Al 10′ arriva il gol che chiude virtualmente il match: Gomez salta Dellafiore e con un bel destro a giro supera Ujkani firmando il 3-0. Il Catania si limita a gestire il risultato concedendo poco e niente ai piemontesi. Nel finale arriva il gol di Rubino che mette dentro da due passi su suggerimento di Rigoni. Complice la vittoria del Lecce a Cagliari ora per il Novara la salvezza è più lontana.

 

Giuseppe Ferrara