Home Notizie di Calcio e Calciatori

Inter, Sneijder in polemica con i giornalisti: “Non sanno tradurre”

CONDIVIDI

Inter, polemica Sneijder-giornalisti – Gli equivoci, nel mondo del calcio, sono all’ordine del giorno: basta una parola interpretata male o tradotta peggio e subito si creano casi su casi che nascono, però, dal nulla più assoluto. L’ultimo esempio è quello di Wesley Sneijder: il trequartista dell’Inter ha rilasciato, dal ritiro della nazionale olandese, alcune dichiarazioni su Claudio Ranieri. Dichiarazioni che, a quanto si apprendeva su siti e giornali italiani parevano presagire fuoco e fiamme: “Ranieri? Pensa solo a difendersi: sa fare solo quello”. Queste la parole attribuite al numero 10 nerazzurro che non solo ha smentito ma ha rincarato la dose attaccando i giornalisti italiani.

“Tornate a scuola o tacete” In realtà, Sneijder aveva dichiarato: “Ranieri voleva schierare una formazione più difensiva e per quello mi ha cambiato. Cosa ne penso? Ho la mia opinione a riguardo ma la tengo per me. Il tecnico cerca ogni volta di motivarci. Io, e con me tutti i miei compagni, cerchiamo di mantenere la massima serenità. Non dico che l’allenatore deve andarsene. Inoltre sto molto bene all’Inter“. Parole forti ma con un significato ben diverso da quello proposto da alcune interpretazioni. E alle quali l’olandese si è ribellato, scrivendo su “Twitter“: “Se non hanno capito bene, i giornalisti italiani che pensano di essere grandi nel tradurre dovrebbero tornare a scuola o almeno stare zitti”. E questa frase non lascia adito a nessuna interpretazione, chiara e precisa com’è.

Edoardo Cozza