MWC 2012 e Andy Rubin: leader dell’industria della telefonia mobile.

Android Andy Rubin- Con circa  850 mila dispositivi attivati ogni giorno e circa 300 milioni fra smartphone e tablet Android commercializzati in totale; Android cresce sempre più. Dopo l’evidente mancanza della Apple al Mobile World Congress, protagonista indiscusso risulta essere il simpatico robottino verde di Android, che non solo occupa molti stand con la sua presenza, ma caratterizza un gran numero di cellulari presentati durante la fiera. Secondo Andy Rubin, il papà fondatore del sistema di Google, Android cresce del 250% anno su anno;  le applicazioni sull‘Android Market si sono triplicate in 12 mesi, e sono passate da 150 mila a 450 mila!

Ecosistema-Welcome to Androidland!”, queste le parole di benvenuto di Andy Rubin al Mobile World Congress di Barcellona. “Siamo a 850 mila nuovi Android al giorno, 300 milioni di dispositivi in totale” spiega Rubin, con un look che risulta essere molto informale, jeans e felpa nera a maniche lunghe, un look che fin dai primi istanti ci ricorda uno stile molto vicino a Steve Jobs.  “Tutto sta nell’ecosistema” continua nell’intervista, ovvero l’insieme di software di base, applicazioni, servizi e contenuti. “Ci sono altri sistemi “open”. Maemo, Symbian, WebOs di Hp. Ma oltre a servizi unici, da GMail a Maps al resto, Google ha un modello di business basato su pubblicità e ricerche online. Un modello che porta benefici a tutta l’industria del settore” ha ancora dichiarato Andy Rubin.

Apple, Microsoft-Penso che il successo non si debba giudicare solo dal numero di terminali in commercio, ma anche dalle opportunità di business che offre ai soggetti terzi. È così che un sistema cresce.” ecco come ha risposto alla domanda riguardante la concorrenza di Apple e di Microsoft”.  “Android non gira su un solo hardware. Parliamo di una piattaforma aperta a cui tutti possono contribuire. Qualche ritardo e incomprensione si potrà eliminare completamente solo se tutta l’industria della tecnologia viaggiasse alla velocità della luce. Ma niente può raggiungere la velocità della luce” ha ancora dichiarato il padre di Android.

Rosanna Pecora