Heineken Jammin’ Festival: tre giorni di puro divertimento

Heineken Jammin’ Festival – Neanche il tempo di accorgercene e siamo già a marzo. Aria di primavera, temperature più alte e la voglia di estate che si avvicina. E con l’estate immancabili arrivano anche gli appuntamenti estivi, tra cui non si può non citare l’Heineken Jammin’ Festival. Dal 5 al 7 luglio prossimo si alterneranno sul palco dell’Heineken molti nomi altisonanti della musica mondiale: dai Prodigy ai Red Hot Chili Peppers, passando da Noel Gallagher  finendo con gli Evanescence. Questi e molti altre le band che si alterneranno a Milano in un festival estivo che, a detta anche del sindaco Pisapia, illuminerà Milano.

Orgoglio – Il sindaco Pisapia ha così commentato l’evento della prossima estate: “dove in luglio l’Heineken Jammin’ Festival farà cantare e ballare decine di migliaia di giovani da tutto il mondo (…) mi auguro possa sorgere uno stadio della musica (…) L’Heineken Jammin’ Festival entra a far parte dei grandi eventi che, tra note e parole, illuminano Milano”. Eppure, per la prima volta nella sua storia, iniziata nel 1998 con un mitico live di Vasco Rossi, quest’anno il Jammin’ Festival non ospiterà nessun artista italiano. Una scelta, questa, che ha fatto storcere il naso a molti, ma che gli organizzatori giustificano così: “Non è una presa di posizione ma un fatto pura­mente casuale. Non ho individuato italia­ni adatti a questo cast. Organizzare un festival è molto complicato: ho avuto la conferma dei Prodigy solo martedì not­te“. L’appuntamento dunque è per il prossimo luglio presso i 60.000 metri quadrati dell’arena fiera di Rho.

R. A.