L’arte ispirata dalla vita in ufficio di Ignacio Uriarte protagonista a Prato

Appuntamento con l’arte – Sabato 3 marzo alla Galleria Gentili di Prato, dalle ore 18 alle 19, sarà presentato il nuovo volume dell’artista Ignacio Uriarte intitolato Three Hundred Sixty.

L’artista – L’incontro, durante il quale sarà possibile farsi autografare la propria copia del volume, si svolge in occasione dell’apertura della mostra monografica Sequential Drawings, visitabile presso la Galleria Gentili fino al 28 aprile.
Ignacio Uriarte è nato nel 1972 a Krefeld, Germania, ed ha iniziato la sua carriera nel settore amministrativo per aziende come Siemens e Canon prima di abbandonare il suo lavoro ed iniziare una carriera a tempo pieno come artista nel 2003. Dal 1999 al 2001 Uriarte ha studiato arti audiovisive al Centro de Artes Audiovisuales in Guadalajara, Messico. Negli ultimi otto anni l’artista ha prodotto a Berlino, città in cui vive e lavora, moltissime opere esposte in tutto il mondo.

Il volumeThree Hundred Sixty è edito dalla casa editrice Automatic Books ed ha l’aspetto di un quaderno a spirale, con il titolo stampato in bianco sulla copertina. All’interno sono contenuti 49 disegni della grandezza di una custodia per LP in vinile, in cui un quadrato all’interno ed uno all’esterno eseguono  ciascuno una rotazione di 180 gradi in senso orario, fino a raggiungere i 360 gradi. La sequenza di disegni possono essere letti come un’animazione all’infinito. La fonte d’ispirazione di Uriarte è quella che l’artista chiama “arte da ufficio”: i piccoli momenti creativi che nascono tra le pause della quotidianità in ufficio che, solo apparentemente, non possiede ai nostri occhi aspetti artistici o contenuto.

Beatrice Pagan

Foto: Automatic Books