Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia

Borse, piazze europee viste deboli in avvio. Focus su Grecia e Cina

CONDIVIDI

Si profila un avvio di seduta in lieve calo per le principali piazze europee, sulla scia delle perdite fatte registrare da New York venerdì scorso e stamattina dai mercati asiatici. Il sentiment negativo di questi giorni legato all’incertezza circa il salvataggio della Grecia è stato amplificato dalla notizia che la Cina ha annunciato il target di crescita annuo più basso degli ultimi otto anni. Il premier cinese Wen Jiabao, infatti, ha tagliato l’obiettivo di crescita del Paese per il 2012 al 7,5%, così da dare all’economia più spazio di rallentamento, se necessario.

Le stime e la Grecia. Gli spreadbetter finanziari stimano che il Ftse 100 britannico apra in calo tra 10 e 17 punti (-0,3%), il Dax tedesco scenda di 11-21 punti (-0,3%) e il Cac-40 francese cali di 6-9 punti (-0,3%). Occhi puntati sulla Grecia, che deve far fronte ad una scadenza per completare uno swap del debito con i creditori privati la cui chiusura è prevista per l’8 marzo, prima della partenza del secondo pacchetto di aiuti. Un eventuale insuccesso dello swap dei bond e il mancato accordo sul piano di aiuti spingerebbe il Paese ellenico di nuovo sull’orlo di un default disordinato

Tokyo in ribasso. Chiusura in ribasso per la borsa di Tokyo, caratterizzata da forti realizzi soprattutto sui titoli legati all’export. Il mercato ha risentito anche del tono di debolezza sulle altre piazze asiatiche dopo che la Cina ha annunciato l’obiettivo di crescita annuale più basso degli ultimi otto anni. L’indice Nikkei ha chiuso la seduta in calo dello 0,8% a 9.698,59 e il Topix dello 0,59% a 832,86.

M.N.