Il mondo a rovescio: poliziotti derubavano extracomunitari

Le indagini – Erano scattate in autunno le indagini sulle due squadre di agenti di polizia sospettati di aver effettuato dei furti a danno di extracomunitari durante dei controlli sulle vittime. La prima denuncia era stata fatta da due tunisini che erano stati rapinati da due agenti che gli avevano sottratto 600 euro.

Due i casi accertati – Gli episodi accertati finora, a seguito delle indagini sono due, nel primo caso, quello dei due tunisini, si è trattato solo di furto, mentre nel secondo caso il tunisino fermato fu caricato sulla volante e portato fuori città, ammanettato e, dopo l’arrivo della seconda volante, picchiato e derubato di 900 euro che aveva con sé.

L’ordinanza del gip – Ora i quattro agenti sono stati arrestati dai colleghi della squadra mobile secondo l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Bologna Alberto Ziroldi, con l’accusa di rapina aggravata, lesioni e sequestro di persona. Il questore di Bologna si è detto rattristato dall’episodio, anche se ha avuto parole di lode per i colleghi degli arrestati che hanno condotto le indagini con la massima correttezza e trasparenza senza farsi condizionare o deviare da legami che potevano essersi instaurati con i colpevoli. Tristezza per l’episodio tanto squallido ma lodi alla magistratura anche da parte del ministro dell’Interno Cancellieri.

Marta Lock