Pagelle Catania-Inter: Almiron insegna calcio, Carrizo e Pazzini dietro la lavagna

Pagelle Catania-Inter – Sotto di due gol all’intervallo, l’Inter riacciuffa il Catania negli ultimi 20 minuti di gara. E nel finale, potrebbero arrivare i tre punti se Pazzini non si divorasse un’occasione colossale. Dopo un buon inizio dei padroni di casa, il Catania passa in vantaggio al primo tiro in porta con Gomez al 20’. Al 38’, i siciliani raddoppiano con Izco. L’Inter è smarrita, ma non molla. Al 71’ Forlan approfitta di una papera di Carrizo e accorcia le distanze. All’80’ l’uruguaiano serve Milito che non perdona e fissa il risultato sul 2-2. Poi, Pazzini, al 90’ sbaglia clamorosamente a due passi da Carrizo. Ma forse sarebbe stata una punizione troppo severa per il Catania.

Pagelle Catania – Almiron 7: dopo un inizio sornione, l’argentino sale in cattedra e detta legge in mezzo al campo, orchestrando al meglio un coro che canta all’unisono. Negli ultimi 20 minuti va in debito di ossigeno pure lui. Spolli 6,5, Marchese 6,5, Izco 6,5, Lodi 6,5, Gomez 6,5, Motta 6, Legrottaglie 6, Bergessio 6, Ebagua 6, Barrientos 6, Seymour 5,5, Carrizo 5: una sua incertezza dà il via alla rimonta interista che fino a quel momento appariva un’utopia. Montella (all.): 6,5.

Pagelle Inter – Forlan 7: schierato in un ruolo non suo – sulla fascia sinistra – l’uruguaiano si batte come un leone fin dai primi minuti. Nella ripresa, sembra calare quando sfodera una serie di cross fuori misura. Poi si risveglia ed è determinante: sigla l’1-2 e serve Milito per la rete del pareggio. Poli 6,5, Obi 6,5, Milito 6, Julio Cesar 5,5, Nagatomo 5,5, Samuel 5,5, Lucio 5,5, Zanetti 5,5, Faraoni 5, Sneijder 5, Cambiasso 4,5, Palombo 4,5, Pazzini 4: mal servito dai compagni, si vede poco e niente durante i 90 minuti. Poi quando ha una palla buona, la sciupa in maniera clamorosa. Il periodo nero continua. Ranieri (all.): 6.

Miro Santoro