Pausini come Jovanotti: altra vittima durante l’allestimento del palco

Il concerto in programma per questa sera – Stavano allestendo il palco per il concerto di Laura Pausini previsto per questa sera al Palacalafiore di Reggio Calabria i tre operai colpiti dal crollo della struttura metallica. Il bilancio dell’incidente riporta alla memoria quanto accaduto poco tempo fa durante la preparazione del palco per il concerto di Jovanotti a Trieste: un ragazzo di 31 anni ha perso la vita.

Crollo improvviso – L’operaio stava fissando le illuminazioni poste sopra il palco quando la struttura è improvvisamente e inspiegabilmente crollata colpendo in pieno l’operaio romano che è morto sul colpo. Due dei suoi tre colleghi che si trovavano sopra il tetto, anche loro caduti a seguito del crollo, sono rimasti feriti. Uno di loro ha riportato diverse fratture in varie parti del corpo guaribili in 30 giorni, il secondo lievi escoriazioni, mentre il terzo completamente illeso.

Immediati i soccorsi – I vigili del fuoco, già presenti all’interno del palazzetto, sono subito intervenuti per estrarre gli operai dalla struttura completamente contorta e per prestare il primo soccorso a Matteo, anche se inutile in quanto il ragazzo era già morto. Secondo uno degli operai, la struttura era perfettamente a norma di sicurezza perciò quanto è accaduto risulta inspiegabile. I vigili del fuoco stanno effettuando i rilievi per stabilire la dinamica e le cause dell’incidente supportati anche dall’ausilio della polizia scientifica. Jovanotti ha inviato su Twitter un messaggio di solidarietà alla Pausini sottolineando l’urgenza di aprire una discussione seria con gli organi competenti per migliorare le condizioni di sicurezza di tutte le persone che ruotano intorno al loro mondo e che lavorano duramente per loro.

Marta Lock