America: più marijuana, meno incidenti stradali

Calo delle morti sulla strada – “Legalizzare la marijuana renderebbe le strade più sicure”. Ad affermarlo sarebbero stati due noti economisti americani della Montana State University e dell’Università dell’Oregon. Lo studio si è basato sull’osservazione delle statistiche relative agli incidenti stradali verificatisi negli stati in cui è consentito l’utilizzo di marijuana medica. Dai risultati sembrerebbe evidente come la liberalizzazione determinerebbe un calo delle morti sulla strada dell’ 8,7%.

La ricerca – Secondo questi due studiosi la legalizzazione della marijuana a fini terapeutici farebbe aumentare il numero di persone che fumano nell’immediato, ma la situazione tenderebbe a stabilizzarsi con il tempo. Sulla base di questa tesi sono state osservate le statistiche relative agli incidenti stradali relative al periodo 1990-2009.

I risultati – Da questa ricerca è emerso che nei 13 stati in cui, in questo periodo preso in considerazione, è stata legalizzata la marijuana medica, gli incidenti stradali mortali sono diminuiti dell’8,7%. E’ diminuito anche del 12%  il numero dei decessi in incidenti della strada causati da ebrezza.  Gli esperti hanno spiegato queste statistiche affermando che dove viene legalizzata la marijuana, molte persone la sostituiscono all’alcol e che gli incidenti diminuiscono perché gli effetti di questa droga sono molto più leggeri, quindi meno pericolosi alla guida.

Michela Santini