Probabili formazioni Cesena-Siena: romagnoli in emergenza, ballottaggio Bogdani-Calaiò


Probabili formazioni Cesena-Siena – È una sfida inedita per la Serie A quella tra Cesena e Siena. Le due formazioni, finora, se si esclude il match di andata, si sono incontrate solo in Serie C1 nel 1997-98 e la gara terminò 2-2. Nella partita giocata a ottobre si imposero i toscani per 2-0 con reti di Gonzalez e Calaiò. Gli uomini di Sannino sono favoriti perché vengono da un periodo decisamente più positivo rispetto agli avversari: 10 punti nelle ultime 5 gare contro uno solo dei romagnoli conquistato nel recupero di mercoledì scorso contro il Catania giocando gran parte dei 90 minuti con un uomo in meno. Entrambe le squadre necessitano di punti per conquistare la salvezza, soprattutto il Cesena che è in una situazione davvero critica. Arbitra il match il signor Damato di Barletta. Si gioca al Dino Manuzzi domenica pomeriggio alle ore 15.

Cesena – I romagnoli, decimati dalle squalifiche, sono in emergenza. Il Giudice Sportivo ha fermato Pudil, Parolo e Comotto. A ciò si aggiungono gli infortuni di Guana (micro-frattura all’alluce) e Von Bergen e gli acciacchi di Iaquinta e Mutu, che dovrebbero partire dalla panchina. Centrocampo e attacco tutti da inventare quindi per mister Beretta. In mezzo al campo, Martinho e Arrigoni giocheranno dall’inizio al fianco di Colucci. In prima linea, ci sarà Santana, anche se non al meglio, a supporto di Malonga e Martinez. Nel ruolo di terzino sinistro, c’è Lauro al posto di Comotto. Questa la probabile formazione: (4-3-1-2): Antonioli; Ceccarelli, Moras, Rodriguez, Lauro; Arrigoni, Colucci, Martinho; Santana, Martinez; Malonga. A disp.: Ravaglia, Rossi, Djokovic, Del Nero, Rennella, Iaquinta, Mutu. All.: Beretta. Squalificati: Pudil (2), Comotto (1), Parolo (1). Indisponibili: Von Bergen, Guana.

Siena – Per i toscani sono out Bolzoni, D’Agostino e il lungodegente Brkic. In mediana, agiranno dunque Gazzi e Vergassola con Giorgi e Brienza sugli esterni. Il dubbio più grande per Sannino riguarda l’attacco. Sicuro del posto è Mattia Destro, l’altra maglia da titolare se la giocano Bogdani e Calaiò con l’albanese favorito. Per il resto, confermata la formazione che domenica scorsa ha battuto il Cagliari. Questa la probabile formazione: (4-4-2): Pegolo, Vitiello, Rossettini, Terzi, Del Grosso; Giorgi, Vergassola, Gazzi, Brienza; Destro, Bogdani. A disp.: Farelli, Pesoli, Belmonte, Parravicini, Mannini, Grossi, Calaiò. All.: Sannino. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Bolzoni, D’Agostino, Brkic.

Miro Santoro