Pagelle Lazio-Bologna: disastro Matuzalem, Diamanti trascinatore

Pagelle Lazio-Bologna – All’Olimpico di Roma, il Bologna riesce a battere la Lazio per 3-1 e continua la sua rincorsa verso la salvezza anticipata. Di Portanova, Diamanti, Rubin (autogol) e Krhin le reti dell’incontro. Deluso a fine gara il tecnico dei capitolini: “Siamo scesi in campo con un atteggiamento non certo positivo. Qualche giocatore non era in forma ma ci è mancata la concentrazione già dalle prime battute. Ho visto poca attenzione“. Elogia i suoi invece Pioli viste anche le ultime uscite: “I ragazzi stanno imparando a mettere in mostra tutto il loro valore. Ho una rosa competitiva, per questo ho potuto far rifiatare anche Di Vaio che è sempre stato titolare nelle ultime gare. Raggiungiamo la quota salvezza, poi possiamo pensare anche ad altro“.

Pagelle Lazio Mauri 6,5: nonostante la condizione non ancora ottimale è lui l’arma in più dei biancocelesti. Tempi d’inserimento sempre perfetti e giocate mai banali. Gli manca solo il gol, ma un super-Gilleti gli chiude più volte la porta in faccia. Klose 6, Alfaro 6, Candreva 6, Marchetti 5,5, Diakitè 5,5, Dias 5,5, Ledesma 5,5, Garrido 5,5, Zauri 5, Hernanes 5, Gonzalez 5, Kozak s.v., Matuzalem 4,5: lascia i suoi in 10 uomini nel momento cruciale della gara. Inutile e ingiustificabile la manata rifilata a Diamanti in un’azione offensiva della Lazio. Espulsione che incide pesantemente sul proseguo del match. (All. Reja 5,5)

Pagelle BolognaDiamanti 7,5: ha il merito di guadagnare il calcio d’angolo che porta i suoi in vantaggio dopo una stupenda progressione personale. Chiude virtualmente la gara con un bel tap-in dalla distanza. Decisivo ai fini della vittoria. Krhin 7, Ramirez 7, Gillet 7, Portanova 6,5, Antonsson 6,5, Raggi 6, Garics 6, Acquafresca 6, Mudingayi 6, Kone 6, Di Vaio s.v., Taider s.v., Rubin 5,5: gara condotta ottimamente sull’out sinistro ma commette un’ingenuità senza attenuanti. Nonostante la poca pressione degli avversari, alleggerisce con un retropassaggio all’indietro che si trasforma nella rete che dà speranza alla Lazio ad inizio ripresa. (All. Pioli 7)

Giuseppe Carotenuto