Colpisce la moglie con un martello poi tenta il suicidio

L’ha colpita al volto – La tragedia familiare è avvenuta questa mattina a Milano. L’uomo, Luigi Piazza, pensionato di 77 anni, preso da un raptus improvviso, ha preso un martello e ha colpito più volte al volto la moglie arrivando a provocarle il distacco parziale del padiglione auricolare.

Ha tentato di tagliarsi le vene – Dopo aver lasciato a terra la moglie è andato in bagno e ha tentato di tagliarsi le vene, ma è stato salvato dall’arrivo di una vicina di casa che aveva chiamato la polizia allarmata dalle grida disumane della vittima della follia del pensionato. Prima di avvisare le forze dell’ordine, la vicina aveva bussato alla porta dell’appartamento dei due anziani per capire cosa stesse accadendo e l’uomo le ha aperto richiudendo subito la porta, non riuscendo però a evitare che la vicina vedesse il corpo della moglie in un lago di sangue.

Il figlio della coppia – Allora la donna ha chiamato anche il figlio dei due anziani, che è arrivato quasi in contemporanea alla polizia e ha cercato di farsi aprire la porta dal padre che invece ha tentato di aggredirlo. Poi insieme alla polizia è riuscito a entrare e fermare il tentativo di suicidio del genitore. Secondo le sue dichiarazioni il padre soffriva da tempo di depressione. La donna è in gravissime condizioni al Policlinico, mentre l’uomo è stato ricoverato al San Paolo.

Marta Lock