Lubanga: condannato per aver rapito e arruolato migliaia di bambini

Bambini soldato – Oggi Lubanga, ex capo della milizia della Repubblica democratica del Congo, è stato condannato dalla Corte penale internazionale per aver arruolato bambini soldato nel suo esercito. L’uomo era stato già arrestato nel 2006 con l’accusa di genocidio e crimini contro l’umanità nella guerra civile che per oltre cinque anni ha lasciato un immenso strascico di sangue nel nord est della Repubblica democratica del Congo.

I crimini nn saranno più tollerati –  “Le prove dimostrano che i bambini erano impegnati in un duro allenamento e sottomessi a severe punizioni” ha affermato il giudice dell’Aja. “Ciò dimostra che questi crimini non saranno più tollerati – ha commentato Sunil Pal, responsabile giurisdizionale per i gruppi non governativi della Coalizione per la Cpi – si tratta di una decisione molto importante per le vittime”.

30 mila bambini rapiti – In base ai dati raccolti da Asf, l’associazione di avvocati senza frontiere, tra il 1998 e il 2008 sono stati rapiti per essere arruolati oltre 30 mila bambini del Congo. “Il consiglio ha concluso all’unanimità che l’accusa ha dimostrato che Thomas Lubanga è colpevole di aver arruolato bambini di meno di 15 anni e di averli coinvolti in un conflitto armato” ha aggiunto il giudice. La pena massima sarebbe di 30 anni di galera.

Michela Santini