Il Csm boccia la responsabilità civile dei giudici: A rischio nostra autonomia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:55

Csm contro la norma – La norma che prevede la responsabilità civile dei giudici è al vaglio del Senato, e se dovesse essere approvata metterebbe a “rischio l’autonomia della magistratura”. E’ questo il parere del Csm che boccia nettamente l’idea di provvedimenti che colpiscano i giudici nell’esercizio delle proprie funzioni.
Il plenum del Consiglio superiore della magistratura ha bocciato, infatti, con 19 voti favorevoli, 3 contrari e un astenuto, la responsabilità civile diretta dei magistrati.
Il magistrato”, fanno sapere i giudici, potrebbe essere condizionato e influenzato nella scelta tra tesi contrapposte e portato a preferire la soluzione che lo possa meglio preservare dal rischio dell’esercizio dell’azione diretta.
Nel parere, inoltre, si rileva come “la paventata facoltà di agire direttamente e immediatamente nei confronti del magistrato può rendere il sistema giudiziario italiano davvero ingestibile” con la concreta possibilità di un intreccio paradossale fra l’esercizio della funzione e la difesa personale del giudice”.
In Senato intanto si prepara il braccio di ferro, con il Pdl che difende la norma già discussa alla Camera e il Pd che vorrebbe cambiarla o meglio accantonarla del tutto.

Matteo Oliviero