Lavoro, possibile accordo. I sindacati: Incontro utile. Cresce l’ottimismo

I sindacati ottimisti – Dopo l’ultimo incontro tra governo e parti sociali, regna l’ottimismo, ma anche le bocche cucite, come ha ricordato il leader della Cgil Susanna Camusso: “Le trattative non si fanno sui giornali”.
Camusso, Angeletti e Bonanni non nascondono però il loro ottimismo, definendo l’ultimo incontro con il Ministro Fornero “molto utile ai fini di un possibile accordo”.
L’obiettivo era già stato delineato da Monti nei mesi scorsi, arrivare ad una riforma del lavoro prima della fine di marzo, e ora, articolo 18 a parte, l’accordo sembra quasi raggiunto.
Restano però ancora numerose lacune proprio sull’articolo 18, che rappresenta ancora il punto più discusso insieme agli ammortizzatori sociali.
Un accordo mi sembra realizzabile, lavoriamo per questo, e credo che potremmo farlo la prossima settimana“, dice il Ministro Fornero alla Commissione del Senato, probabilmente già martedì, nel prossimo incontro a cui parteciperà anche Mario Monti.
Una cosa che caratterizza questo governo è pensare al Paese nel suo insieme. Conto che quello che si fa per il Paese non possa essere rifiutato. Ci sono aspetti indigesti per tutte le parti, ma bisogna che le parti guardino il complessivo. Noi chiediamo sacrifici a tutti, è un menù equilibrato“.
Resta ora da vedere quale sarà l’esito del prossimo incontro, che a questo punto risulta molto decisivo, forse anche per la presenza del premier Mario Monti.

Matteo Oliviero