Pappano e la sua Orchestra all’Auditorium di Roma con la monumentale Sinfonia n.8 di Bruckner

Pappano e BrucknerPer la prima volta in carriera il maestro Antonio Pappano dirige il capolavoro di Bruckner al ritorno con la “sua” Orchestra dai  successi della tournée in Germania dove ha ottenuto un successo dopo l’altro, acclamazioni e richiesta di bis a Colonia, Düsseldorf, Francoforte e Friburgo. L’appuntamento – ma sarebbe meglio dire il triplo (Sabato 17 marzo ore 18,00 – Lunedì 19 ore 21 –  Martedì 20  ore 19,30) – è all’Auditorium Parco della Musica di Roma dove l’Orchestra di Santa Cecilia e il “suo” direttore Antonio Pappano siederanno con una partitura di grande complessità e bellezza: la monumentale Sinfonia n. 8 di Anton Bruckner.

Le parole del maestro Antonio Pappano – Come anticipato è la prima volta che Antonio Pappano affronta il capolavoro del musicista austriaco: “Ascoltare l’Ottava di Bruckner è un’esperienza religiosa. La sua musica è come una cattedrale sia da un punto di vista architettonico che sonoro. Sono anni che sogno di dirigere questa Sinfonia e finalmente è arrivato il momento: queste pagine sono assai vicine al mio cuore. E’ un pezzo dalle dimensioni mastodontiche, come gigantesca è l’Orchestra: otto corni, cinque tube, due arpe, una sezione di legni molto ampia e naturalmente percussioni e archi. L’Adagio  – continua il direttore – è un viaggio unico nella storia della sinfonia, e il Finale sintetizza in maniera quasi prodigiosa tutti i temi racchiusi in essa. Insomma, dico per me questa dell’Ottava è un’esperienza molto personale, un’esperienza dell’anima”.

Dario Morciano