Rutelli contro ‘L’Espresso’ e Lusi: Mai avuto un centesimo

Rutelli querela ‘L’Espresso’ – Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita avrebbe girato 866mila euro alla fondazione di Rutelli tra il 2008 e il 2011. Questa la rivelazione del settimanale L’Espresso, in uscita nella giornata odierna. Le reazioni del leader di Api, affidate ad una nota del suo ufficio stampa, non sono mancate: “L’accusa – si legge nella nota – è ridicola”, “il titolo dell’Espresso  è puramente e semplicemente un falso, e come tale sarà perseguito”. Rutelli ha infatti dato mandato ai suoi legali di querelare il settimanale, accusandolo di aver trattato come vere le notizie fornite dall’ex tesoriere Lusi, già sanzionate dalla Procura della Repubblica di Roma, come parte dell’azione di depistaggio ed inquinamento del procedimento in corso.

Caso Lusi-Rutelli – La controffensiva di Rutelli nei confronti dell’inchiesta del settimanale segue le pesanti dichiarazioni già espresse da Lusi nei confronti degli ex vertici della Margherita. ”Questa storia può far saltare il centrosinistra”, era stata la minaccia esplicita lanciata dal tesoriere attraverso un fuori onda trasmesso da Servizio Pubblico. Se Lusi ha fatto ampio uso personale dei soldi di cui la Margherita ha continuato a beneficiare nonostante l’avvenuta chiusura del partito, l’inchiesta de L’Espresso rivela che il tesoriere avrebbe girato 866 mila euro della Margherita alla fondazione Centro per il futuro sostenibile di Rutelli, dal momento di abbandono del Pd da parte dello stesso per fondare il nuovo Alleanza per l’Italia. Ben 43 mila euro il mese di media.