Cosmo, puntata di stasera 18 marzo: La scienza può sconfiggere il crimine?

Cosmo, la seconda puntata, stasera domenica 18 marzo – Questa sera, su RaiTre, in seconda serata dopo PresaDiretta, andrà in onda la seconda puntata di Cosmo, il programma di divulgazione scientifica condotto dalla giornalista Barbara Serra. La scienza può sconfiggere il crimine? Oppure fidarsi troppo dei dati scientifici fa perdere di vista gli obiettivi di un’indagine? Cosmo si è recato sulla scene di delitti italiani e americani dove, insieme ad esperti forensi e di medicina legale si cercheranno le risposte a queste domande. Oggi la scienza sembra essere davvero fondamentale nel lavoro degli investigatori, ma c’è da chiedersi se bisogna credere ciecamente ai risultati. Un dibattito che si confronta con casi reali e tragici, come il delitto di Perugia e le polemiche tra la Procura italiana e la difesa americana. Inoltre, Cosmo, condurrà il telespettatore nei laboratori di un’università americana, per verificare quanto è affidabile l’analisi del Dna e quella delle impronte digitali. E ancora, tra i teschi e i reperti del Museo Lombroso di Torino per scoprire come lo studio del corpo dei sospettati sia un metodo antico e ancora molto discusso. In studio Barbara Serra discuterà di scienza e crimine con il medico legale Carlo Torre, con il colonnello dei Ris Luigi Ripani, con il docente di genetica medica e perito Giuseppe Novelli. Inoltre, insieme all’avvocato Giuliana Scarpetta, ripercorrerà la terribile storia di Elisa Claps, la ragazza scomparsa nel 1993 a Potenza e i cui resti sono stati ritrovati 17 anni dopo. Quanto sono importanti le perizie e le analisi? Possono condannare o scagionare un imputato?

G. T.