De Magistris su caso Emiliano: La lista dei sindaci andrà avanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:09

I sospetti addensatisi intorno alla figura di Michele Emiliano non comprometteranno il progetto della lista nazionale di sindaci, interessati a coinvolgere i movimenti civici più vivaci e disincantati del paese. Ne è certo il primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, che ha ieri espresso solidarietà al collega barese, rimarcando però l’intenzione di andare avanti.

Oltre le individualità – “I grandi progetti politici prescindono dalle singole persone. Anche questo, quindi, andrà avanti perché nel paese c’è un’esigenza condivisa di nuovi sbocchi politici”. A dichiararlo ieri è stato il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, sponsor della prima ora del “cartello intercomunale” intenzionato a instillare nuova linfa nella scena politica nazionale. Un progetto del quale era stato chiamato a far parte anche il sindaco di Bari, Michele Emiliano, finito nell’occhio del ciclone per i presunti rapporti preferenziali intrecciati con imprenditori in odor di corruzione.

Emiliano deve decidere per sè – “Ho apprezzato la sua decisione di chiedere scusa – ha detto De Magistris riferendosi al collega barese – Auspico che Emiliano chiarisca presto una vicenda che, stando a quello che scrivono i giornali, sembra brutta”. E sulla possibilità di “forzare la mano” per un ritorno del primo cittadino di Bari nella lista nazionale: “In questi momenti – ha spiegato il dipietrista “eterodosso” – ognuno deve decidere per sé. Il contraccolpo per lui è stato forte, visto che era proiettato in un progetto nazionale, ma anche in uno più locale, legato alle prossime regionali. Toccherà a lui fare la scelta migliore – ha tagliato corto il sindaco di Napoli – Ha una storia personale importante e bisogna lasciarlo decidere serenamente”.

Maria Saporito