Anteprima Vasco Rossi: “Ecco la mia nuova ‘Albachiara’ per la Scala di Milano”

Nuova versione di “Albachiara” – Piccoli (anzi, grandi) rocker crescono. Dai piccoli locali dell’Emilia-Romagna, dove si esibiva con la sua chitarra sul finire dei ’70, alle adunate oceaniche degli ultimi due decenni, Vasco Rossi sbarca finalmente alla Scala di Milano. Un’inedita prova che prende il nome di “L’altra metà del cielo”, un balletto in quattro atti creato interamente sulle musiche (riarrangiate) dei più grandi successi del Blasco. Ieri pomeriggio è stato proprio lo stesso Komandante a pubblicare sulla sua pagina Facebook un’anteprima a dir poco succosa: la nuova versione di “Albachiara”, riarrangiata appositamente per il balletto che esordirà il prossimo 31 marzo nel tempio italiano dell’Opera.

 

Vasco alla prima milanese – Un’anteprima “straordinaria et abusiva” – come ha scritto lo stesso Vasco – che non mancherà di fare la gioia di molti fan. Via le chitarre elettriche, il respiro è sinfonico: resta il piano, ma imperano gli archi e i fiati, ora distesi, ora pungenti, ora magniloquenti. Non c’è lo storico assolo di Maurizio Solieri, ma il finale si serve di cori dal respiro wagneriano per condurre il brano verso la sua conclusione. La prima de “L’altra metà del cielo” sarà anche un’occasione per vedere Vasco Rossi di persona, dopo diversi mesi di assenza in pubblico: a seguito delle recenti voci sul suo stato di salute, Tania Sachs – addetta stampa del cantante – ha assicurato che il Blasco ci sarà per l’esordio scaligero della sua opera, che andrà in replica a Milano fino al prossimo 13 aprile.

 

Roberto Del Bove