Immobilizza i ladri e loro lo denunciano

Incredibile ma vero – Nel mare di assurdità e di incongruenze del sistema giudiziario italiano alle quali siamo costretti ad assistere giornalmente, capita anche questo. Il 40enne di Jesolo aveva sentito dei rumori sospetti provenire dal giardino della sua abitazione, perciò era sceso al piano inferiore sorprendendo tre rapinatori proprio mentre stavano entrando in casa.

Li ha inseguiti con la mazza da baseball – Con un’incredibile prontezza di riflessi l’uomo ha preso una mazza da baseball che aveva in casa e li ha inseguiti, picchiando e immobilizzandone due, mentre il terzo è riuscito a fuggire. Dopodiché ha chiamato i carabinieri per far arrestare i due rapinatori catturati.

Denunciato per sequestro di persona – Dopo poco tempo dall’arresto dei due ladri ha ricevuto una chiamata, che l’ha lasciato senza parole, nel corso della quale i carabinieri gli hanno comunicato che i catturati avevano deciso di denunciarlo per sequestro di persona. All’uomo, che aveva agito per proteggere la sua famiglia e che subito dopo aver immobilizzato i rapinatori aveva chiamato i carabinieri, segno evidente della sua buona fede, sono letteralmente cadute le braccia. Ma la cosa più assurda non è che i ladri abbiano fatto denuncia bensì che la giustizia italiana permetta a personaggi colti in flagranza di reato di denunciare la vittima come se le vittime fossero loro.

Marta Lock