Le sette regole per ridurre del 76% il rischio di infarto

Ridurre il rischio di infarto si può – Sono sufficienti sette semplici abitudini per ridurre fino al 76% il rischio di avere malattie cardiache. Il ‘Journal of American Medical Asoociation’ ha pubblicato i risultati di una ricerca durata 15 anni (coinvolti 44,959 volontari dai 20 anni in su), secondo cui i soggetti che avevano seguito tutte, o quasi tutte, le raccomandazioni per una buona salute cardiovascolare, avevano avuto il 76% in meno di probabilità di morire per malattie cardiache rispetto a coloro che avevano seguito una o nessuna di esse.

Poche regole per salvare il cuore – Ecco quali sono, secondo l’American Heart Association (Aha), le sette buone abitudini:
– non fumare;
– non fare vita sedentaria;
– mangiare sano;
– avere la pressione sanguigna normale;
– avere livelli di zucchero normali nel sangue;
– avere il colesterolo nella norma;
– avere un normale peso corporeo.
Lo stesso studio ha, tuttavia, dimostrato quanto sia difficile seguire queste poche e semplici regole. Dei quasi 45.000 volontari, solo poco più dell’1% è riuscito a seguire tutte le sette raccomandazioni negli ultimi cinque anni di studio, vale a dire dal 2005 al 2010.

Raffaele Emiliano