Napolitano con il governo: Non ci sarà valanga di licenziamenti

Napolitano con il governo – “Non credo che noi stiamo per aprire le porte a una valanga di licenziamenti facili sulla base dell’articolo 18 anche perché bisogna sapere a che cosa si riferisce l’articolo 18”. Il presidente Napolitano cerca di riportare la calma nel dialogo tra governo e parti sociali sulla riforma del lavoro.
Napolitano sottolinea anche il vero problema, le aziende che chiudono e il rischio per i lavoratori di perdere il lavoro: “Il problema più drammatico sono le crisi aziendali, le aziende che chiudono, i lavoratori che rischiano di perdere il posto di lavoro non attraverso l’articolo 18 ma per il crollo di determinate attività produttive. Bisogna puntare soprattutto a nuovi investimenti, nuovi sviluppi e nuove iniziative in cui possano trovare sbocco soprattutto i giovani”.
Napolitano conclude auspicando maggior dialogo tra i partiti una volta che la riforma arrivi in Parlamento.

La manovra in Cdm – Intanto c’è attesa per il varo della riforma del lavoro da parte del Consiglio dei Ministri. “Il provvedimento”, fa sapere il governo, “sarà approvato salvo intese”.

Matteo Oliviero