Fiorella Mannoia: parte il tour con una dedica a Lucio Dalla

Fiorella Mannoia, tour – E’ partito il nuovo tour di Fiorella Mannoia. La prima data di “Sud, Il tour” si è tenuta ieri sera a Bologna e la cantante romana ha voluto omaggiare lo scomparso Lucio Dalla dedicandogli una canzone, “Cara” e facendo apparire la scritta “Grazie Lucio” proiettandola sullo schermo. Nessuna parola in più spesa sull’argomento, così come aveva annunciato, ma Fiorella Mannoia non ha saputo trattenere le lacrime e durante l’esecuzione del brano si è commossa. Il pubblico ha apprezzato la spontaneità della cosa e si è alzato in piedi ad applaudire mentre l’artista ha continuato a cantare coprendosi il volto. Una serata dalle forti emozioni al Paladozza di Bologna, in ricordo del grande Lucio Dalla.

Fiorella Mannoia e il Sud del mondo – La sensibilità di artista ha spinto Fiorella Mannoia a provare interesse verso il sud del mondo, tanto da portare con sè sul palco dieci ragazzi del progetto Axè, organizzazione no-profit nata nel 1990 in Brasile per recuperare i bimbi dalle strade e dal loro una possibilità di riscatto attraverso l’arte, la musica, la pittura. Ritmi dunque quasi tribali per questo tour che toccherà l’Italia in otto date e che vedrà sonorità molto semplici ad asciutte farla da padrone. La stessa cantante romana, come si legge dalle pagine di ilmessaggero.it, interrogata sul suo pensiero si è così espressa: “Voglio usare la mia voce per parlare della migrazione dei popoli. Si riversano da noi perché le loro terre sono saccheggiate, rubate. E non basteranno le mille associazioni volontarie a sanare il problema. Il problema è politico. Io sono una battagliera per carattere ma provo una frustrazione enorme quando vedo l’indifferenza e tutto il denaro sperperato”.

R. A.