Schifani promuove Monti: E’ autorevole e responsabile

In trasferta a Milano, il presidente del Senato, Renato Schifani, ha ieri espresso il suo apprezzamento per l’attivismo dimostrato dal governo di Mario Monti. “Si sta comportando in maniera egregia”, ha detto del premier la seconda carica dello Stato, che ha anche difeso la scelta dei tecnici di ricorrere spesso alla decretazione d’urgenza per ridurre i tempi di conversione in legge.

La necessità del decreto legge – “Mario Monti si sta comportando in maniera egregia, con grande responsabilità, ma anche con autorevolezza“. Ad esserne convinto è il presidente del Senato, Renato Schifani, che ieri – ospite della redazione milanese del Corriere della Sera – ha ribadito il suo giudizio positivo su quanto finora fatto dalla squadra dei tecnici. E a chi gli ha fatto notare la frequenza con cui il governo ha fatto ricorso ai voti di fiducia e ai decreti legge: “Se il presidente Monti non avesse adottato la decretazione d’urgenza su temi strategici come per le liberalizzazioni, il decreto Salva Italia, la legge sulle semplificazioni – ha replicato Schifani – queste riforme non sarebbero state approvate nei tempi che ci chiedono il paese e i mercati”.

Riforma lavoro entro l’estate – “A momenti straordinari – ha insistito il numero uno di Palazzo Madama – io credo debba corrispondere anche una responsabilità da parte delle forze politiche e dello stesso Parlamento nel rinunciare a spazi di autonomia“. E sulla riforma del mercato del lavoro che presto approderà in Aula, ma non nella forma di decreto: “Il governo ha scelto una linea di ascolto apprezzabile anche nei confronti del Parlamento – ha detto la seconda carica dello Stato – ma questo non deve significare una dilatazione oltre l’estate che insabbierebbe la riforma. Non sono né contento né scontento. Il governo ha fatto questa scelta e la rispetto perché – ha concluso Schifani – comprendo la delicatezza del tema”.

Maria Saporito