Stanotte torna l’ora legale, più ore di luce ma attenzione al jet leg

Momento tanto atteso – L’abbiamo atteso per tutto il buio inverno il momento in cui avremmo spostato in avanti di un’ora le lancette dell’orologio e finalmente è arrivato. Da domani potremmo godere di giornate più lunghe e tanta luce in più che fa bene al nostro organismo, oltre che all’umore. In realtà avrà dei benefici anche sul nostro bilancio familiare, perché, secondo le stime di Terna, si otterrà in questo modo un risparmio totale di energia elettrica di 630,2 milioni di kilowattora, pari a circa 95 milioni di euro in tutto l’arco dei 7 mesi in cui l’ora legale resterà in vigore.

Sonno e irritabilità – I primi giorni del cambio dell’ora produrranno però dei fastidi, accomunabili a quelli prodotti dal jet leg, soprattutto nelle persone più soggette a disturbi del sonno, agli anziani e ai bambini. I ritmi della giornata spostati di un’ora e le difficoltà ad addormentarsi riscontrabili quasi in tutti i soggetti, soprattutto nei primi giorni, potranno causare uno stato di maggiore irritabilità e stanchezza diffusa.

Ma poi tanto buonumore – Superate le difficoltà iniziali si farà strada il buonumore generato da giornate più lunghe accompagnato dall’arrivo della stagione calda, che renderà possibile esporci al sole, grande benefattore della nostra salute psicofisica, e passare molto più tempo all’aria aperta. Quindi lancette avanti e godiamoci la bella stagione.

Marta Lock